MYSPOT, la piattaforma per il Facility Management che mette d’accordo tutti

Una piattaforma per il facility management è il punto d’incontro dei diversi stakeholder e delle funzioni aziendali che operano nell’ambito della gestione del real estate. Tra questi rientrano senza dubbio i gestori di patrimoni immobiliari, la cui esigenza è quella di valorizzarli nel miglior modo possibile, anche avvalendosi di nuovi modelli di business legati alla flessibilità degli spazi. Un interesse specifico è poi quello dei facility manager, il cui operato ha un forte impatto sulla qualità dei servizi all’immobile e, di conseguenza, sulle esperienze che le persone vivranno al loro interno e da cui dipendono produttività ed engagement. Da non dimenticare, poi, il ruolo centrale dei provider, dei fornitori dei servizi di facility, senza i quali il sistema non potrebbe operare.

Dal rapporto tra questi player, cui peraltro la piattaforma MYSPOT aggiunge il ruolo cardine dell’investitore, dipende la capacità delle aziende di valorizzare il proprio patrimonio immobiliare, di sfruttare gli spazi in modo conforme alla normativa e di creare esperienze lavorative ingaggianti.

 

I benefici di una piattaforma per il facility management

MYSPOT è la piattaforma di facility management che sfrutta il digitale come leva di innovazione per abbattere molte criticità di questo mercato e per portare significativi benefici a tutti i player citati. La capacità di adottare uno sguardo olistico e di favorire, in modo diverso e speculare, tutti i partecipanti della piattaforma è proprio uno degli aspetti differenzianti di MYSPOT. Se da un lato gli Smart Contract garantiscono tutti i benefici dell’automazione, in MYSPOT si aggiunge la trasparenza e l’immutabilità del dato fornite da blockchain, ma anche la tokenizzazione dei contratti e l’approccio predittivo che l’Intelligenza Artificiale può rivolgere sia al building che ai contratti.

 

I benefici per i committenti, dalla trasparenza alla riduzione del rischio

Limitando ora l’osservazione ai clienti dei servizi di facility management, gli operatori sono tradizionalmente vincolati a tempi lunghi per la scelta dei fornitori, a scarse garanzie sulla qualità dei servizi, a difficoltà di monitoraggio e a un generale e pervasivo limite di trasparenza. Grazie al digitale, all’adozione e alla sinergia tra tecnologie evolute, MYSPOT è in grado di vincere tutte queste sfide, portando trasparenza, velocità ed efficienza nel mondo del facility management. Dal punto di vista del committente, ecco alcuni tra i benefici più significativi:

  • Riduzione di tempi e costi di acquisto dei servizi

    Attraverso un sofisticato meccanismo di qualificazione di domanda e offerta e del relativo matching, MYSPOT assicura al committente la scelta migliore (e più rapida) in funzione delle sue esigenze specifiche. Basandosi sulle competenze e sul ranking dei singoli fornitori – derivante dallo storico delle prestazioni effettuate - i committenti sono in grado ridurre al minimo i tempi del processo di selezione.

  • Riduzione dei rischi

    MYSPOT automatizza la selezione dei fornitori più adeguati e permette di definire i KPI da monitorare e i livelli di servizio minimi. Tutto ciò confluirà nello Smart Contract e verrà monitorato in tempo reale lungo tutto il ciclo di vita del contratto che lega fornitore e committente. L’effetto è una generale riduzione dei rischi di inadempimento.

  • Certificazione e miglioramento di qualità delle prestazioni

    Lo Smart Contract monitora costantemente l’avanzamento delle prestazioni contrattuali e verifica la loro aderenza ai livelli di servizio previsti, fornendo la massima trasparenza possibile. L’effetto è un aumento di qualità delle prestazioni, da cui spazi migliori, più curati, efficienti ed engaging.

  • Predizione andamento contrattuale

    MYSPOT raccoglie eventi lungo tutto il ciclo di vita del contratto. Grazie alle capacità predittive (AI) è in grado di mitigare i rischi di mancata esecuzione delle prestazioni.

 

MYSPOT per i fornitori: un’opportunità di crescita senza precedenti

La piattaforma per il facility management MYSPOT offre svariati benefici anche a tutti i fornitori di servizi di facility management, la cui presenza in Italia è molto granulare: si va infatti dai global provider internazionali alle piccole imprese locali dotate di ottima specializzazione ma anche complessità di scala. Grazie al digitale, MYSPOT permette a tutti i fornitori di entrare nella sua community e di sfruttarne le sinergie per far crescere il proprio business. Di seguito, alcuni elementi che rendono la piattaforma per il facility management MYSPOT particolarmente attraente per i provider:

  • Riduzione time-to-market e aumento ricavi

    Una piattaforma che cresce costantemente anche a livello di clienti potenziali apre ai fornitori un mercato molto vasto nel quale operare e sul quale basare la propria crescita. L’automazione legata al matching  e agli smart contract accelera enormemente il time to market.

  • Certificazione automatica della prestazione

    La certificazione delle prestazioni è una garanzia sia per il cliente che per il fornitore. Accelerando le attività legate alla verifica delle prestazioni e all’aderenza delle stesse ai canoni contrattuali, MYSPOT riduce i tempi esecutivi e permette ai fornitori di ottenere certezza, liquidità ed esigibilità del proprio credito.

  • Finanziamenti a sostegno del capitale circolante

    La piattaforma per il facility management MYSPOT introduce una serie di dinamiche fintech indirizzate alla maggior sostenibilità del sistema e alla crescita delle imprese, che possono nel tempo attrarre clienti sempre più grandi e commesse di valore crescente. Grazie agli Smart Contract, alla notarizzazione su rete blockchain e alla tokenizzazione del contratto, la piattaforma si apre alla partecipazione degli investitori, che in ogni momento (non solo dopo la fatturazione) hanno una visione chiara dell’andamento dei contratti e possono decidere di intervenire finanziandone delle parti. MYSPOT consente loro di ottenere un rendimento proporzionato al livello di rischio (che la piattaforma calcola in tempo reale) e di entrare in un mercato dall’altissimo potenziale.

New call-to-action