Rischio di contagio nei college del Connecticut: a eFM affidato l'incarico di definire i tool per la sicurezza degli studenti.

28/04/2021 eFM

Attraverso un’innovativa procedura di assessment ibrido (fisico/digitale), e l'applicazione di un algoritmo sviluppato dalla University of Colorado, è stato possibile realizzare un modello di contagion risk tool, applicabile alle strutture universitarie U.S.A.

Il calcolo prende in considerazione diversi fattori, tra cui il volume degli spazi utilizzati, il cambiamento d'aria, la distanza interpersonale e la durata delle lezioni e altri parametri esogeni ed endogeni, combinandoli con la variabile della possibile presenza di una persona positiva al Covid19. Dopo lo studio delle planimetrie della struttura, composta da 15 building interconnessi, l’assessment dei processi operativi e delle caratteristiche tecniche degli asset, l’applicazione del “COVID-19 Airborne Transmission Tool” della University of Colorado ha permesso l’attivazione di una serie di analisi “what if” e la definizione di un piano di attuazione interventi e delle linee guida operative. Sono state quattro le verticali presentate da eFM ed in grado di garantire a studenti, operatori e docenti di vivere il college osservando le normative Anti-Covid.

Comportamenti. Revisione dei percorsi di circolazione interna ed esterna agli edifici, aggiornamento della segnaletica, attivazione di una campagna di comunicazione, modifica dei calendari e dei processi operativi. A titolo di esempio: a cambiare classe non dovranno più essere gli studenti, bensì i professori, riducendo le occasioni di contatto.

Ambiente. A seconda delle caratteristiche geometriche dei singoli ambienti sono state modulate postazioni, modificati i layout degli spazi e i parametri di setting degli impianti, permettendo differenti configurazioni a seconda dei limiti impostati di capienza e durata delle attività (parametrizzazione dinamica dei livelli di occupazione, alternanza indoor/outdoor e di durata degli eventi).

Servizi. Sono state date specifiche regole sulla tipologia di filtri per il ricambio dell’aria da utilizzare, ogni quanto pulirli e quando sostituirli. È stato redatto un calendario preciso per le sanificazioni degli ambienti a rischio, dettati i tempi di apertura delle finestre e segnalati gli specifici DPI da utilizzare nelle diverse occasioni.

Governo. La digitalizzazione degli spazi e degli asset e l’attivazione di sistemi di gestione automatica dei processi operativi (a titolo di esempio: richieste di servizi, segnalazione incidenti, spostamenti, gestione accessi, prenotazione risorse, ecc.), oltre all’introduzione di tecnologie specifiche come sistemi bms e sensoristiche IoT, permettono la continuità informativa, la flessibilità organizzativa e la velocità di adeguamento necessarie per far fronte ai cambiamenti esterni e ai bisogni della propria struttura. È stato inoltre studiato un piano di emergenza in caso di riscontro di positività, unito ad un piano consulenziale di implementazione digitale per la gestione degli spazi, degli orari delle lezioni e dell’impiantistica contapersone.

Seguendo le linee guida Statali e le raccomandazioni Federali (CDC Recommendations)
, insieme all’utilizzo di uno specifico tool in grado di analizzare il rischio contagio stanza per stanza e all’applicazione di simulazioni guidate, il College ha potuto selezionare il proprio piano di azione nel breve e medio/lungo termine ed i laureandi hanno rimesso piede nel loro amato ateneo.