Luiss Business School ed eFM insieme per l’alta formazione nel settore immobiliare

04/05/2022 eFM

Accrescere le competenze degli operatori del settore real estate permettendo loro di comprendere, analizzare e governare le complessità e i mutamenti che caratterizzano l’attuale contesto di mercato e, allo stesso tempo, di sviluppare interessanti e prolifiche relazioni con i principali player del settore. È con questo obiettivo che Luiss Business School, ha creato e sviluppato negli anni l’Executive Programme in Real Estate Finance -Major dell’Executive Master in Accounting & Finance, che da quest’anno si avvale della partnership con eFM.

 

Il percorso, che avrà inizio il 13 maggio 2022, si rivolge a profili con esperienza lavorativa che intendono approfondire le tematiche più rilevanti e innovative in ambito real estate, ma può essere un’opportunità anche per liberi professionisti, avvocati, ingegneri e architetti, che vogliono aprirsi ad una visione più ampia del settore, arricchendo le loro competenze.

 

Il programma è incentrato sull’apporto di conoscenze e competenze di alto livello provenienti dai principali player nazionali ed internazionali. Accanto al focus sugli strumenti necessari per operare e comprendere al meglio un contesto che sta vivendo un profondo cambiamento, il percorso è arricchito da una serie di testimonianze, alle quali contribuiranno anche i professionisti di eFM. Questi metteranno a disposizione le loro competenze in ambito real estate trasferendo ai partecipanti approcci e strumenti innovativi, che li hanno resi, negli ultimi anni, leader dei mercati internazionali.

 

Una delle tendenze che interessano il settore è quella relativa alla workplace activity: da un recente studio Google, pubblicato su Bloomberg a dicembre del 2021, emerge che il livello di attività sul luogo di lavoro, a due anni dalla pandemia, è in calo. In metropoli come Londra, New York e San Francisco si attesta, difatti, rispettivamente al 41%, 40% e 57%. Uffici dunque che vanno ripensati e che offrono l’opportunità di ricerca di nuove soluzioni in ambito immobiliare.

 

Mercati, quelli dell'Immobiliare e delle costruzioni che, dopo una fase di stasi forzata, hanno ripreso la loro crescita con importanti impatti sull’occupazione. Secondo i dati ISTAT del secondo trimestre 2021, infatti, la domanda di lavoro è in aumento sia nel settore delle Costruzioni +2,4%, che in quello dell'Immobiliare +1,7%.

 

Secondo Daniele Di Fausto, CEO eFM e Founder Venture Thinking, " In questi ultimi anni il nostro rapporto con lo spazio è cambiato profondamente. In eFM abbiamo immaginato un nuovo paradigma di concepire gli spazi e il loro rapporto con la nostra vita, e lo abbiamo chiamato Hubquarter: non più mete univoche per funzioni univoche - l'ufficio per il lavoro, l'ospedale per la salute, la scuola per la formazione - ma opportunità ibride in cui le persone possono rifiorire e le organizzazioni possono aumentare la propria produttività. La nostra proposta ha destato l’interesse di mercati complessi come quello nord-americano o quello tedesco, confermando che abbiamo intercettato un bisogno trasversale, a cui non è stata ancora data risposta. È’ un onore per noi essere al fianco di Luiss Business School per sostenere e valorizzare il Master in Real Estate Finance. Questa iniziativa rappresenta, non solo un'occasione per avvicinare l'impresa al mondo della formazione, ma anche per sostenere un’idea di real estate nuova e innovativa rispetto al passato, per creare percorsi sul territorio e contribuire a formare i professionisti di domani".

 

Enzo Peruffo, Associate Dean for Education, Luiss Business School “La prossima grande disruption è il consolidamento di modalità di lavoro più flessibili. I risultati che emergono dal Work Trend Index rilasciato da Microsoft dimostrano come si procede verso una direzione oramai consolidata e incontrovertibile. Le aziende di tutto il mondo sono chiamate a ripensare i propri spazi di lavoro: uffici flessibili, adatti a una workforce rotation e strategie immobiliari coerenti con un approccio al lavoro che valorizzi la flessibilità, l’accessibilità e la sostenibilità. E’ anche in questo contesto che ci inseriamo con il nostro percorso in Real Estate Finance con l’obiettivo di offrire ai partecipanti non soltanto gli strumenti per poterne governare al meglio le complessità ma anche un punto di vista attento, concreto e affidabile su un settore in profonda trasformazione”.

 

Scarica il comunicato stampa completo