Fornitori Facility Management: fai business con la community di MYSPOT

Per comprendere appieno il valore di MYSPOT per i fornitori di facility management, occorre una breve panoramica del mercato italiano, finalizzata a comprendere le sfide che queste aziende affrontano ogni giorno nel loro percorso di crescita. In Italia, l’offerta è molto granulare: i primi fornitori di facility management sono certamente i global provider internazionali e le grandi aziende italiane, cui si affiancano imprese più piccole e di maggiore specializzazione, che possono far valere un vantaggio in termini di agilità ma devono fronteggiare delle complessità di scala dovute proprio alla loro dimensione. Queste aziende sono molto legate al territorio, sono generalmente a conduzione familiare e mirano alla crescita e all’aggregazione, così da poter ambire a clienti più grandi e con esigenze di livello superiore. Questa parcellizzazione è figlia dell’evoluzione del mercato italiano, che dagli acquisti estremamente frammentati di singoli servizi (primi anni 2000) è passata all’avvento del global service, fino all’attuale tendenza di acquisto per macro-famiglie di servizi, come le manutenzioni e le pulizie.

 

Il valore di MYSPOT per i fornitori di facility management

In questo stato di cose, creare una vera e propria community di fornitori di facility management e di clienti permette alle imprese e agli operatori che vi aderiscono non soltanto di semplificare il business, ma anche di farlo crescere sfruttando le sinergie offerte dalla community stessa.

In eFM, abbiamo sempre supportato i nostri clienti nell’attuare le gare e nel selezionare i fornitori più adatti in funzione delle proprie esigenze, condizioni e budget. Oggi, però, in piena era di digitalizzazione e di automazione, vogliamo semplificare ulteriormente il tutto fornendo ai player del mercato una piattaforma precaricata che:

  • cresce continuamente, sia lato clienti che lato fornitori;
  • agevola il matching tra le parti mediante un’attività di qualificazione della domanda e dell’offerta;
  • Integra un contratto standard;
  • è plug and play;
  • accompagna le aziende dalla scelta del fornitore all’esecuzione del contratto, fino alla rendicontazione economica.

Questa piattaforma è MYSPOT. Fare business con la sua community offre ai fornitori di facility management diversi benefici. Il primo, cui si è già accennato, consiste nel semplificare il matching tra domanda e offerta e nel favorire l’aggregazione, una leva fondamentale per i fornitori che fanno fatica a scalare. Grazie al sistema di qualificazione di domanda e offerta, alla completa tracciabilità di tutte le attività e al sistema di Rating interno dei singoli fornitori, questi hanno la possibilità di sviluppare business con clienti con cui non sarebbero mai entrati in contatto senza MYSPOT.

 

MYSPOT sostiene la piccola e media impresa con servizi integrati e innovativi

Secondo significato, o meglio opportunità abilitata da MYSPOT per i fornitori di facility management è l’integrazione di servizi un tempo esterni come l’anticipo fatture e varie fattispecie di invoice financing, basate sulla solidità e i benefici di disintermediazione di blockchain.

La piattaforma MYSPOT può sostenere la piccola e media impresa nel suo percorso di crescita: gli investitori presenti in piattaforma possono fornire agli operatori più agili e affidabili - quelli con rating elevato, derivante da ottime performance registrate su blockchain - le risorse per finanziare i contratti e sviluppare business con clienti sempre più grandi e strutturati. Questo crea un circolo virtuoso per le imprese ed è anche un forte elemento di attrattiva per tutti i fornitori di facility management, che possono fare perno sulle loro capacità, ma anche sulla community e sulla forza della tecnologia (blockchain e smart contract) per abbattere le barriere che hanno sempre impedito loro di crescere.

New call-to-action